logo Marina Zussino giornalista copywriter

Storie di progetti innovativi
nati per rivoluzionare il mondo.

,

Quel design di Berlino che nasce dal piacere di raccontare

Design products Pleased to meet

Il brand di design di Berlino Please to meet nasce dalla voglia di conoscere e raccontare tutte le cose interessanti che si scoprono nella propria quotidianità. Un nome scelto non a caso, perché è il frutto di un incontro e di tanti meravigliosi nuovi incontri vuole parlare attraverso le sue creazioni.

È il 1999, quando i suoi creatori, Daniela Koenn è Marcel Hornung si conoscono per la prima volta a New York, mentre entrambi lavorano per diverse agenzie creative. A quell’incontro è seguita una vita insieme e, nel 2004, il trasferimento a Berlino, dove parallelamente alle loro collaborazioni con agenzie locali, hanno dato vita ad una collezione grafica di greeting cards. La prima di una lunga serie di cartoline, che ogni anno venivano create e vendute in concept store selezionati, animate da nuovi soggetti, nuove storie e nuove grafiche. Fino a che nel 2010, ormai sostenuti da un da un discreto numero di fan, Daniela e Marcel decidono di fare il grande salto e realizzare un sogno comune: lasciarsi alle spalle l’impegnativa vita professionale del lavoro di agenzia e dare inizio ad un progetto tutto loro: Pleased to meet, appunto.

“Pleased to meet è un nome che perfetto per il nostro brand, che descrive molto bene il mio modo di lavorare. Mi piace incontrare la gente e sono convinta che le storie più interessanti sono spesso proprio quelle che la vita quotidiana ci racconta“, dice Daniela, che si occupa della grafica dei prodotti Pleased to meet. “In un momento storico in cui la comunicazione tra le persone corre veloce e in cui non abbiamo veramente bisogno di qualcosa in particolare (perché in fondo abbiamo già tutto) il tempo è la cosa più preziosa che abbiamo a nostra disposizione. Ecco perché con tutte le nostre creazioni vogliamo rendere felici gli altri e aiutarli a rallentare un po’ i propri ritmi. Ricevere una lettera scritta a mano, invece di una e-mail, è sicuramente un buon esempio”.

Design products Pleased to Meet
A Girl’s secret thoughts Notebook A6 da 40 pagine, Pleased to meet

Alle cartoline d’auguri sono seguiti pian piano piccoli quaderni, notebook, album, carta da regalo e piccoli libri illustrati, per poi arrivare anche ad articoli di home design pensati e disegnati per grandi e piccini: dai tessili per la casa, agli oggetti in ceramica, dalla biancheria alle stoviglie per la cucina. Il fil rouge è una grafica minimale e allegra, dai colori pastello, capace di suggerire con pochi tratti la trama di tutte le storie, vecchie e nuove, che popolano la nostra vita quotidiana.

“Entrambi abbiamo due cuori che battono, uno che ama viaggiare e trarre ispirazione da altre culture e l’altro che ama trascorrere il proprio tempo a casa, in un ambiente accogliente e tranquillo”, dice Daniela. “Credo che questo sia visibile in tutti i miei disegni. La vita ci dà un sacco di ispirazioni, in più, con due bambini al seguito, molte delle nostre idee non possono che arrivarci dalla nostra vita con loro. E forse è proprio questo il motivo per cui i prodotti Pleased to meet spesso sembrano creare un legame, un ponte, tra adulti e bambini.

Grazie alla loro precedente esperienza professionale Marcel e Daniela molto attenti alla scelta dei materiali e dei processi produttivi con cui danno vita a tutti i loro progetti: “Nei nostri prodotti realizzati con l’uso della carta ci piace far rivivere le tecniche di rilegatura tradizionali, aggiungendo però, ad ognuno di essi, un tocco in più, qualcosa di speciale, capace di creare un oggetto di altissima qualità”, spiega Marcel. “Gli artigiani con cui lavoriamo sono tutti molto attenti a questa filosofia di lavoro, li conosciamo bene e, quando è possibile, li incontriamo di persona. Questo fa sì che ogni nostro prodotto sia sempre di prima qualità. È tutto molto alla mano nel nostro lavoro. E questo è per noi il primo passo per permetterci di puntare sempre al meglio e per poter fare sempre meglio”, spiega Marcel.

Ciò che mantiene vivo il nostro marchio è la capacità di essere fedeli al nostro stile, anche se questo non ci limita nella nostra produzione. Abbiamo iniziato la nostra attività realizzando biglietti di auguri, ma in questi anni ci stiamo lentamente muovendo verso il settore dell’home design e degli accessori per la casa. Lo sperimentarci in nuove avventure e nuove sfide è ciò che alimenta il nostro fuoco creativo. La vita è piena di ispirazione. E la vita è un lungo cammino, non un obiettivo da raggiungere”, dice Marcel.

Oggi i prodotti Pleased to meet sono venduti in più di 300 negozi in tutto il mondo. In Giappone, Stati Uniti, Canada, Australia, Vietnam, negli Emirati Arabi, in Europa e, naturalmente, in Italia. Io li ho scoperti quando è nata la mia seconda bimba: per festeggiare il suo arrivo mi regalai una pochette che da allora viaggia sempre con me.

Foto: credits by Pleased to meet

Ti è piaciuto il mio articolo? Se ti va puoi condividerlo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Potrebbe interessarti….

Prodotto sostenibile bee's wrap

Il design che fa bene all’ambiente

È il design che aiuta l’ambiente o la sostenibilità a trasformarsi in design? Entrambe le cose – viene da dire – se si curiosa tra i progetti green di piccoli o grandi brand, start up o giovani designer.

Leggi tutto
Non un blog, un Journal. Uno spazio di “libera informazione”, dove racconto idee innovative e storie di progetti creativi pensati per trasformare la nostra vita: design, editoria, arte, tendenze green, tecnologia, tutto quello che ogni giorno ispira il mio mondo e il mio lavoro.
ARGOMENTI
ALTRE STORIE
TAG
SEGUIMI